17
Mag

Vuoi nascondere gli SCHELETRI NELL’ ARMADIO? …ecco COME SCEGLIERE L’ ARMADIO GIUSTO

scheletro

Ho una buona notizia per te, di seguito troverai tutti i consigli per scegliere correttamente il tuo nuovo armadio e non solo. Potrai, infatti, trovare anche dei suggerimenti su come attrezzare e organizzare internamente il tuo armadio.

Ti parlerò dell’armadio, “contenitore” indispensabile per arredare qualunque casa, che stranamente… risulta essere sempre troppo piccolo per le reali esigenze!

L’armadio, importante elemento dell’arredamento della casa,  diventa, spesso, punto di “scontro” tra LUI e LEI.
Lui che si deve sempre accontentare di due misere ante per farci stare le sue cose, mentre LEI con le restanti 6 ante ti dice: “non mi bastano mai, non so dove mettere la mia roba !”
Come puoi scegliere la soluzione migliore per te?

anta complanare 02

Se continui a leggere troverai tutte le informazioni che ti saranno utili per capire come dovrà essere il tuo armadio perfetto.

Qui sotto trovi alcune delle domande e dei dubbi che ti gireranno per la testa quando dovrai acquistare il tuo nuovo armadio:
•    Perché scegliere un tipo di armadio piuttosto che un altro?
•    Come scegliere il tipo di ante?
•    Come posso ottimizzare gli spazi interni del armadio per sfruttare al meglio il volume contenitivo?
•    Che accessori e soluzioni ci sono per organizzare al meglio l’interno dell’armadio?
•    Di che colore lo prendo?
•    Che materiale e finitura utilizzo ?
•    Con le maniglia o senza?
•    Che caratteristiche deve avere un armadio per essere di ottima qualità?

“Quante domande per un semplice armadio, non ce la farò mai da solo!”
Tranquillo, continua a leggere e vedrai che alla fine avrai le idee più chiare…

CASSETTIERA E SERVETTO

Il problema principale nella scelta del armadio, non è tanto estetico, ma piuttosto quello di avere uno mobile che sia il più CAPIENTE possibile.
L’aspetto estetico, se mi permetti, lo lasciamo in secondo piano, a meno che… a te non interessi un armadio bellissimo esteticamente, a scapito della praticità e la capacità di contenimento.

DAVVERO vorresti avere uno spazio guardaroba piccolo e organizzato male, con molto abbigliamento  che ti “avanza” per la casa perché non ci sta nel tuo armadio?
Coperte, lenzuola, biancheria, vestiti, scarpe… tutto questo deve trovare un posto da qualche parte! Vero?

Devi condividere l’armadio con la tua “dolce metà” ed ogni volta che vi dovete vestire contemporaneamente è una tragedia perché lo dovete fare per forza in momenti diversi altrimenti non riuscite ad accedere a tutti i vani del vostro armadio? Questo è il tipico caso che si verifica con un armadio scorrevole.

Sarebbe davvero odioso scoprire che, l’armadio che tanto sognavi non riesce a soddisfare le tue esigenze (peccato che te ne accorci solo dopo averlo comprato e montato!)

Acquistare un armadio senza valutare attentamente le tue esigenze, ti porterà ad avere in casa un mobile poco funzionale che NON sfrutterà al 100% le potenzialità che ha e lo spazio che occupa.

Oltre alla funzionalità, praticità ed estetica, quando compri un armadio, devi valutare e considerare anche la qualità dei materiali, se vuoi un armadio che duri nel tempo.
Un armadio fatto bene e con ottimi materiali lo puoi montare, smontare e ri-montare quante volte vorrai, trasloco dopo trasloco e puoi stare sicuro che rimarrà sempre perfetto come quando l’hai acquistato a differenza di un armadio economico che, una volta montato, sarebbe saggio non smontare/spostare  più.

Parlando di SICUREZZA è molto importante NON SOTTOVALUTARE  la solidita’ e il perfetto montaggio.
Hai mai pensato a quanto pesano i vestiti che appendi dentro l’armadio o gli altri “oggetti” che riponi nello stesso? Questo è un aspetto che si sottovaluta SEMPRE.
Solo il perfetto montaggio dell’armadio, eseguito da professionisti,  ne assicura la STABILITA’ e la SICUREZZA. L’armadio deve essere perfettamente dritto, non deve ne traballare, ne pendere da un lato.

Con l’aiuto dei piedini livellatori sotto i fianchi portanti si può posizionare perfettamente “in bolla” l’armadio e conferire allo stesso stabilità.
Fate attenzione ai finti piedini che alcuni produttori (di basso costo) montano, poiché spesso sono solo posizionati frontalmente e NON regolabili, cioè …sono totalmente inutili!

Questa che ti offro è la mia soluzione per aiutarti a ragionare in modo corretto per realizzare il tuo nuovo armadio:
•    Misure della parete e della stanza
•    Valutazione degli spazi e degli ingombri (occhio agli interruttori)
•    Studio delle esigenze
•    Caratteristiche tecniche
•    Tipo di aperture
•    Finitura delle ante (materiali)
•    Studio attrezzatura interna
•    Accessori (es. illuminazione)

Vediamo ora nel dettaglio i punti sopra elencati.

•    Misure della parete e della stanza:
per non sbagliare, è molto importante eseguire una corretta misurazione della parete e della  stanza dove si deve collocare il guardaroba, ricordarsi di misurare anche l’altezza della stanza sia nel caso di soffitto piano o di sottotetto mansardato.

•    Valutazione degli spazi e ingombri:
importante anche valutare tutti gli ingombri e gli spazzi effettivi della stanza una volta arredata. Distanza del armadio dal letto per esempio, spazio utile per apertura delle ante e dei cassetti, il passaggio calpestabile utile nella situazione di armadio chiuso o aperto.

•    Studio delle esigenze:
fondamentale anche questo passaggio che ci permette di realizzare il nostro contenitore “ad hoc” e perfettamente in sintonia con le necessita e i bisogni di chi poi lo utilizzerà.
Quindi si dovranno fare delle domande mirate a chi userà l’armadio per capire bene come gestire la progettazione in modo da assecondare e soddisfare tutte le richieste del cliente finale.

•    Caratteristiche tecniche:
le caratteristiche tecniche sono importanti per determinare SICUREZZA, SOLIDITA’, ROBUSTEZZA, DURATA e PRATICITA’ del armadio.
Alcune caratteristiche da valutare sono: la ferramenta, è composta dai sistemi di fissaggio, cerniere o meccanismi scorrevoli ammortizzati, reggi ripiani.
La struttura portante formata dai fianchi portanti, schiene, ripiani interni.
Importanti sono gli spessori dei fianchi (minimo 25 mm) e dei ripiani (minimo 30 mm), il numero delle cerniere per le ante battenti (almeno 6 su anta  battente h.260 cm), la presenza di guarnizioni parapolvere in battuta sulle ante e sul cappello/fondo.
La struttura e i ripiani solitamente sono realizzata in melamminico o legno tamburato e impiallacciato per prodotti di fascia più alta.
Le ante vengono prodotte in melamminico/laminato, laccato opaco o lucido, legno impiallacciato, vetro o rivestite in pelle e tessuto.

•    Tipo di aperture:
le tipologie di aperture per gli armadi si dividono in 4 categorie:
Armadi con anta battente, a libro (o pacchetto), ante scorrevoli o complanari.

anta battente legno laccato opaco

ANTE BATTENTI – sono il sistema di apertura più classico e usato, questa apertura ti permette di avere una visione completa dell’interno dell’armadio anche con la contemporanea apertura delle ante di tutti i vani (cosa che non può accadere se si usano ante scorrevoli).
Queste ante meglio se hanno una guarnizione di battuta antipolvere e cerniere rallentate.
Devi sempre tenere conto dell’ingombro durante l’apertura. La misura di un’anta di questo tipo va dai 40 ai 60 cm massimo. Per muoverti agevolmente devi calcolare del altro spazio oltre al ingombro del anta in movimento. Sulle ante battenti si possono montare maniglie di diverso tipo o il profilo “gola” che conferisce un estetica più pulita e liscia al armadio.

anta scorrevole 1

ANTE SCORREVOLI – questo tipo si apertura può essere la scelta migliore se hai poco spazio nella stanza. Le ante scorrevoli vanno sempre in sovrapposizione al anta che rimane chiusa quindi costringendo l’apertura di un vano per volta. Con le ante scorrevoli quindi non hai mai la piena visibilità di tutto l’interno.
Importante che le ante in questione montino nel binario scorrevole dei pistoncini che funzionano da ammortizzatore a fine corsa in modo da evitare lo sbattere dell’anta contro la struttura.

ANTA BATTENTE

ANTE A LIBRO o a PACCHETTO – sono un sistema di apertura che risulta essere un mix tra l’apertura a battente e scorrevole. Si usa molto meno rispetto alle classiche aperture descritte sopra. Vengono usate di solito nelle composizioni armadio/spogliatoio ad angolo con posizionamento delle ante in diagonale. Hanno come ingombro quello classico dell’anta battente però utilizzando il movimento di apertura a scorrere verso destra o sinistra.

anta complanare 01

ANTE COMPLANARI – sono anche queste ante scorrevoli che hanno però a differenza del  movimento classico, (dove le ante sono sovrapposte anche quando l’armadio è chiuso), la caratteristica di rimanere sullo stesso livello e non sovrapposte una volta chiuse.

L’impiego delle ante scorrevoli spesso è necessario per esigenze di spazio, quando la stanza è di dimensioni ridotte e risulterebbe quindi impossibile aprire le ante se fossero a battente.
Per l’apertura delle ante battenti bisogna considerare sempre lo spazio di movimento utile per permettere che l’anta si apra comodamente e che resti poi un minimo di spazio per il passaggio, in totale  90/100 cm, mentre per lo scorrevole possono essere sufficienti 50/60 cm.

Bisogna tener conto delle profondità degli armadi che differiscono tra battente e scorrevole.
•    Profondità armadio ad ante battenti 60/62 cm
•    Profondità armadio scorrevole p.65/68 cm (le ante si sormontano)

•    Finitura delle ante:
i materiali e le finiture con cui si possono realizzare le ante oggi sono davvero molte, si può passare dal più tradizionale legno impiallacciato (Rovere, Frassino, Noce) verniciati trasparenti o laccati a poro aperto, ai laminati e melamminici con effetti materici in essenza o tinta unita, le laccature opache e lucide, i vetri laccati, gli specchi, fino ad arrivare ad ante rivestite completamente in pelle, cuoio o tessuto.

ATTREZZATURA INTERNA ARMADIO

•    Attrezzatura interna:
Un armadio non è altro che uno volume con lo scopo di custodire ordinatamente le nostre cose (abiti, ma non solo) e per questo motivo che va studiata con molta attenzione l’attrezzatura interna per ottimizzare al massimo lo spazio.
L’attrezzatura più comune è formata da: ripiani, tubi appendiabiti, cassettiere interne.
La gestione di questi elementi dipende molto dalle abitudini che ogni uno di noi ha nel collocare gli indumenti (appesi o piegati).
Un UOMO per esempio dovrà riporre pantaloni, giacche, giacconi, cappotti, polo, camicie, cravatte, cinture, magliette e maglioni, tute sportive, mentre la DONNA che solitamente ha più varietà di capi e molte più cose come abiti, vestiti, gonne maglie, magliette, pantaloni, giacche….e anche molti accessori come le borse o le scarpe che per molte donne sono davvero un’ossessione.
Nel armadio spesso e volentieri però deve trovare posto anche la biancheria da letto (lenzuola, coperte, trapunte) e quella del bagno (asciugamani, salviette, accappatoi). Quindi il volume interno del tuo armadio va studiato e organizzato al meglio per farci stare tutto.

•    Accessori:
possono essere di vario tipo dipende dalle esigenze di ogni uno: luci a LED, vassoi estraibili, porta-cravatte, porta-pantaloni, porta-camicie, rastrelliere, porta scarpe, scatole, box, buste porta abiti,, profumatori, tubo ribassabile (es. SERVETTO).

Il fine ultimo di un armadio non è soltanto quello di contenere abiti in camera da letto ma può trovare il posizionamento anche in altri punti della casa come per esempio in corridoio, in entrata (magari affogato in nicchia) ad uso guardaroba, nel ripostiglio o nella lavanderia.

STILI:
Moderno o classico sono i due stili predominanti per tutte e due le tipologie di apertura.
Frontali lisci o lavorati con cornici e decorazioni, la scelta dipende dal ambiente in cui dobbiamo collocare l’armadiatura e da gusto del cliente finale.

DIMENSIONI:
Per quanto riguarda le ante, quelle scorrevoli di solito sono più larghe rispetto a quelle a battente. Generalmente le ante battenti hanno dimensioni standard che vanno dai 45-50 cm fino ad un massimo di 60 cm, mentre quelle scorrevoli partono dai 60-70 cm fino ad arrivare a larghezze di 150 cm ed oltre per ciascuna.
Gli armadi con ante scorrevoli hanno, solitamente, un estetica molto più pulita grazie al minor numero di ante e all’assenza spesso di maniglie visibili. Le ante possono essere movimentate con degli inserti di STRIPE in diverso spessore e colore.
Nelle soluzioni con ante battenti si possono trovare personalizzazioni create dalle maniglie che diventano elemento caratterizzante e identificativo.

Ora che sei arrivato fin qui hai un bel po’ di informazioni in più sugli armadi, ma se vuoi la CERTEZZA di non sbagliare, non ti resta che chiedere aiuto ad un consulente esperto per guidarti nella scelta perfetta per il tuo nuovo guardaroba.

Se sei interessato e vuoi acquistare un armadio o ricevere una consulenza puoi chiamarmi al numero di cel.3477418118 o scrivermi alla email arredaresenzaerrori@gmail.com o negli spazi che trovi qui sotto:


Ho letto, compreso ed accettato la vostra Informativa sulla Privacy

Come sempre prima di salutarti ti chiedo una piccola CORTESIA: fai CLICK su uno dei tasti di condivisione che trovi qui sotto così mi ripagherai dell’impegno che ho profuso per loa realizzazione di questi contenuti. A te non costa nulla mentre per me è fonte di gratificazione.
Grazie.
Buon arredamento a tutti.

Daniele Dossi interior designer

Share