09
Nov

COME SCEGLIERE IL DIVANO… SENZA SBAGLIARE

Divano

Parliamo oggi della giusta scelta da fare per quanto riguarda l’acquisto del DIVANO.
Il Divano è una parte importante del arredamento, l’elemento che racchiude anche importanti aspetti soggettivi non trascurabili.
Ogni persona concepisce il divano e il suo utilizzo in modo differente.

Quale è il valore vero ed intrinseco di un divano?

Il divano è quel elemento che compone l’arredamento della casa dove ci si rilassa dopo una giornata di lavoro, si guarda comodamente un bel film, si chiacchiera con gli amici e familiari, si sorseggia un drink in compagnia…

La cosa peggiore che può capitare è quella però di sbagliare ad acquistare un divano, e trovarci tra le mani qualcosa veramente scomodo e/o ingombrante, di bassa qualità o di discutibile gusto estetico e magari pure difficile da pulire.

Un divano può essere scomodo in molti modi: può essere troppo profondo, troppo rigido o troppo morbido, troppo basso, oppure senza appoggio per spalle e testa…
Ogni uno di noi considera la “scomodità” del divano secondo l’uso che fa, secondo le proprie caratteristiche fisiche, o la percezione sensoriale e soggettiva che ogni uno di noi ha.

Fare di testa propria per scegliere il proprio divano non aiuta certo a trovare un divano che sia proporzionato bene rispetto alla stanza dove lo dobbiamo posizionare, che abbia una estetica piacevole, un colore del rivestimento che si integri con l’ambiente circostante…
Per finire, vi ricordo che un particolare importante nel divano è la componibilità dei suoi elementi, per garantirne una maggiore versatilità nella creazione delle composizioni da posizionare negli spazi.

Per questo l’aiuto di un esperto è fondamentale per la scelta del giusto divano.
L’armonia delle forme, delle dimensioni, dei materiali e del colore fa di un divano … il divano perfetto per voi!

Eccovi alcuni consigli per NON sbagliare:

Iniziamo a conoscere tutte le parti che compongono un divano e la sua “anima” invisibile ma percettibile nel momento in cui si va a “vivere” il divano stesso.

La STRUTTURA di un buon divano deve essere realizzata in metallo con materiali naturali come il legno o il multistrato, meglio se non è di truciolato, questo materiale di solito è usato nei divani economici e di bassa qualità, questo non garantisce robustezza, resistenza, compattezza alla stessa.
Questo elemento che costituisce l’ossatura è la vera “anima” di un divano.

Il MOLLEGGIO di un divano è molto importante perché garantisce il confort dello stesso. Il molleggio è costituito da molle in acciaio indeformabile, cinghie elastiche, materassino in poliuretano.

L’IMBOTTITURA deve avere come caratteristiche principali; la morbidezza, la traspirabilità, affidabilità. I materiali usati di frequente nei divani di qualità sono: il poliuretano, la piuma e l’ovatta. La qualità del poliuretano è determinata dalla sua densità (Kg/mc), dalla portanza (resistenza alla compressione) e dalla resilienza (capacità di tornare alla posizione iniziale).
Il poliuretano espanso MIND ha la caratteristica di essere viscoelastico e di adattarsi alla forma del corpo per garantire un buon confort e avere un perfetto ritorno elastico alla posizione iniziale. Molto importante è il fatto che i poliuretani NON devono contenere sostanze dannose per la nostra salute e per l’ambiente (come CFC, solventi clorurati).
La PIUMA come la lana è antistatica, refrattaria alla fiamma ed ecologica. La piuma prima di essere utilizzata viene lavata, centrifugata e sterilizzata. Le piume che di solito si utilizzano solo d’oca e d’anatra.

CUSCINO
Il poliuretano espanso rappresenta il “cuore” e la parte portante del cuscino, la parte “dura” che conferisce la forma. La fibra e la piuma garantiscono invece la morbidezza. La piuma presente nei cuscini è racchiusa in una fodera suddivisa in “cellette” o scomparti che fanno in modo di garantire omogeneità e compattezza ed evitano l’effetto del cuscino sformato.
L’imbottitura dei cuscini viene realizzata con piuma, ovatta e poliuretano espanso. Questi elementi insieme creano l’effetto di morbidezza, leggerezza e struttura del cuscino o della struttura del divano stesso.

Il RIVESTIMENTO del vostro divano può essere di tessuto, di pelle naturale, non di certo in ecopelle perché questo tipo di rivestimento non è indicato per il rivestimento del divano.
Meglio se il rivestimento è sempre sfoderabile in modo che ci permetta di avere una velocità e comodità di pulizia o di rigenerazione dello stesso.
La sfoderabilità del divano permette di spogliare con facilità il diano per essere pulito e smacchiato. Attenzione che la sfoderabilità del divano sia totale per cuscini e struttura.
Anche i divani in pelle di qualità sono completamene sfoderabili.

I TESSUTI che si usano per rivestire il divano possono essere di diverso tipo.
La qualità dipende dalla caratteristica delle fibre usate.
Le fibre possono essere di origine naturale (lana, seta, cotone, lino…), artificiale (viscosa, acetato) o sintetica(poliestere, acrilico..).
I requisiti più importanti che determinano la qualità di un tessuto sono resistenza all’abrasione, alla luce e al pilling (quando i tessuti sono soggetti all’uso intenso, si ha formazione di peluria sulla superficie che in seguito si trasforma in palline di pelo).

Per la prova di abrasione si usa il metodo Martindale e l’unità di misura dei giri per determinare la resistenza all’abrasione.
Per questo è importante controllare il dato dell’usura dei tessuti (Martindale) che ci fornisce l’indicazione di quanta resistenza ha il tessuto prima di subire abrasioni e sgualciture.

Le PELLI di qualità comunemente usate sono di origine bovina, provenienti da pascoli (Europa, America). La pelle è un prodotto naturale, traspirante, che si adatta alla temperatura del corpo umano, che non provoca allergie (se conciato con criteri corretti), ed è facile da spolverare e pulire.
La pelle più pregiata viene detta “fiore” o “pieno fiore”, mentre il “fiore corretto” è la pelle che ha subito una smerigliatura o levigatura per correggere i difetti. La pelle meno pregiata è chiamata “crosta”.
La concia della pelle è l’operazione che permette di stabilizzare la fibra, evitare la putrefazione e aumentare la resistenza.

La pelle “pieno fiore” da il massimo confort ma minore resistenza alle macchie, mentre il “fiore corretto” conferisce meno confort ma maggiore resistenza alle macchie.

Per la pulizia della pelle basta usare un panno di cotone morbido, non abrasivo, inumidito d’acqua e latte magro in parti uguali (e ogni tanto usare prodotti a base di cere naturali per allungarne la durata). Se ci sono macchie persistenti usare gli appositi prodotti per la pulizia delle pelli, NON utilizzare mai solventi o alcool.

Se un divano ha una buona struttura e tutti gli elementi che lo compongono, con buone caratteristiche, si può pensare ad un divano che durerà davvero molti anni.
Fate molta attenzione ad acquistare prodotti troppo economici perché possono causare seri problemi di salute di chi li usa (mal di schiena, dermatiti, allergie e altro) …ci sono diverse aziende che hanno cause in corso per questi motivi.
Diffidate anche dal “made in Italy” troppo economico, non può esistere, stanno risparmiando da qualche parte e ve lo stanno nascondendo …a discapito della vostra salute fisica e/o economica.

Se invece vuoi acquistare il tuo DIVANO senza ERRORI contattami al numero di cel. 3477418118 o scrivimi a questa email arredaresenzaerrori@gmail.com o scrivi negli spazi che trovi qui sotto:


Ho letto, compreso ed accettato la vostra Informativa sulla Privacy

 

Se vuoi ricevere maggiori informazioni e restare sempre aggiornato sulle tematiche d’arredo, sulle nuove soluzioni e materiali utilizzati nell’arredamento, compila il form che trovi qui in questo Blog.
Visita la pagina Facebook : Daniele Dossi Interior Designer e lascia il tuo “mi piace”.

 

Buon ARREDAMENTO a tutti !

Daniele Dossi interior designer

 

Share